venerdì 26 agosto 2011

Finite!

Ebbene sì, ho terminato di strassare i sandali di finta suede nera, ecco il risultato, perdonate sin d'ora se alcune foto sono un pochino fuori focalità, purtroppo il mio lui non c'è e mi sono dovuta arrangiare. Il sandalo destro è ricoperto di cristalli Swarovski, il sandalo sinistro di cristalli piccoli DMC e cristalli grandi Swarovski, notate qualche differenza? Le foto putroppo non rendono la lucentezza di entrambi i cristalli:












I cristalli Swarovski del sandalo destro li ho incollati tutti a mano, con un tubetto di colla per tessuti e un paio di pinzette. I cristalli DMC del sandali sinistro, hotfix, li ho incollati con l'apposito applicatore, cosa che non ripeterò più se il sandalo o la deco o quel che è non è di suede nera: l'applicatore infatti raggiunge temperature così elevate da bruciare la pelle (mi sono scottata le dita più volte), per cui è impossibile non rovinare una qualsiasi calzatura che non sia di pelle scamosciata nera usando questo strumento. Inoltre i cristalli spesso si incastrano nella punta di metallo e ho dovuto usare una limetta per le unghie munita di punta ad artiglio per disincastrare i cristalli, afferrarli rapidamente con le pinzette e incollarli. Se i cristalli non si incastrassero, l'applicazione sarebbe rapida, benché la colla degli hotfix non sia molto buona: in genere si attaccano, ma a volte si staccano subito, segno che la colla non si è sciolta (bene). In sostanza ci vuole pratica per usare l'applicatore senza far incastrare i cristalli nella punta, senza far sciogliere troppo la colla col rischio di sbavature sulla scarpa o senza farla sciogliere affatto.
Se dunque l'applicatore non si può usare sulle scarpe senza rischiare di bruciacchiarle, come fare? Niente, bisogna ricorrere al tubetto di colla e alle pinzette: è un procedimento più lungo e vi ritroverete con veli di colla appiccicati alle dita, ma almeno i cristalli si fisseranno bene. Il problema è che le pinzette afferrano bene i cristalli di 4 mm, ma quelli da 2 mm? Occorrono delle pinzette professionali, temo, staremo a vedere: i prossimi sandali da strassare sono un paio di Laura Biagiotti di cui ricoprirò tacchi e plateau con cristalli da 2,3 e 4 mm. Inutile specificare che li attaccherò a mano, niente applicatore, primo perché le scarpe sono di raso, secondo perché non posso cambiare in continuazione la punta arroventata dello strumento (si avvita, per cui occorre aspettare che si raffreddi per svitarla).
Beh, fatemi sepere che ne pensate intanto di questa prova. ^_^

17 commenti:

  1. Strepitosi.
    Franco

    RispondiElimina
  2. Wow sono splendidi! Non so se dal vivo si nota la differenza ma in foto i cristalli sembrano uguali!

    RispondiElimina
  3. @Franco: grazie! ^_^

    @Shoegal: grazie anche a te! *_* In realtà nemmeno dal vivo si nota la differenza, credo perché brillano molto entrambi i sandali, ma guardandoli molto da vicino i cristalli Swarovski si distinguono perché hanno più sfaccettature.

    Bene, direi che i cristalli DMC hanno superato la prova! *_*

    RispondiElimina
  4. Foto da sola? Presente, e sono pure un incapace tremenda, per questo il mio blog è prosegue a rilento ç_ç
    Ma leggendo il blog di Redo my shoes ho notato che anche lui preferisce una sottomarca piuttosto che gli swarovski....e dice pure che le Loubie sono fatte peggio di quanto si creda T_T sooob

    Baci,
    Momo

    RispondiElimina
  5. Dimenticavo la parte più importante: OTTIMO LAVORO!

    RispondiElimina
  6. Grazieeeee! ^___^
    Redo ha elogiato i cristalli Preciosa, prodotti non in Polonia, se non ricordo male. Anche io li ho comprati per provarli, anche se mi sonos stati spediti in bustine anonime, per cui non posso nemmeno garantire che siano effettivamente cristalli Preciosa.
    Io le ho toccate con mano in un outlet qui a Roma, ho anche provato un sandalo di Louboutin e non mi pare siano fatte male, anzi, per cui non so che dirti. RedoMyShoe se non sbaglio si lamentava del fatto che i cristalli non si attaccano bene alla pelle scamosciata, per cui doveva "lisciarla" o qualcosa del genere prima di applicarli. In effetti le sbavature di colla sono difficili da togliere, viene via anche la pelle...

    RispondiElimina
  7. Cavoli!!! Sono fantastici!! complimentoni *.*
    la differenza tra i due non si vede minimamente comunque... per quanto riguarda le foto da sola... bè, io me le faccio sempre, sono la regina dell'autoscatto e del contorsionismo XD

    RispondiElimina
  8. EDIT: nel mio ultimo intervento ho scritto "non in Polonia", eliminate il "non"! ^^;;

    @Cat: Grazie infinite! *_* E sono contenta che non si noti alcuna differenza fra i due sandali! ^_^
    Contorsionista anche tu? E siamo in tre, anzi quattro, se si aggiunge Shoe! XDDD

    RispondiElimina
  9. massì, per forza!! a parte che mi imbarazzerei troppo a farmi fare le foto, e poi non ho nessuno a disposizione XD chi fa da sè.... :)

    RispondiElimina
  10. Nono, parlava proprio delle loubie:
    http://redomyshoe.blogspot.com/search?updated-max=2011-08-12T17%3A23%3A00-07%3A00

    ^_^

    Momo

    RispondiElimina
  11. Accidenti, hai ragione! °_° Cavolo, mi cade un altro mito... u_u Stamattina sono andata dal calzolaio per fargli risuolare le Caovilla rosse arrivate mercoledì e mi ha detto che i minuscoli Swarovski del plateau (di plastica, ecco perché è così leggero, tolta la suola si vede benissimo) sono stati applicati da un macchinario, per questo si susseguono in file perfette (e io che speravo fossero attaccati a mano, almeno i prezzi vertiginosi sarebbero stati giustificati). Il bello è che fra quelli del sandalo destro sta affiorando la colla, perché per metterli in fila sono stati necessariamente lasciati degli spazi fra i cristalli! °_° La colla è un altro grosso problema dei sandali Caovilla: spesso mi è capitato di vedere in vendita su ebay sandali vecchi mai usati i cui listini si sono scollati perché la colla usata a suo tempo si è cristallizzata e frantumata in grumi duri color ambra, neanche fosse Attak! °_°

    RispondiElimina
  12. Cris ti volevo giusto chiedere come fai ad usare l'applicatore strass! Ho provato col mio (nuovo di zecca) e lo strass non si incastra nella punta manco a pagarlo oro = si attacca sulla superficie dove è appoggiato! >.<'
    Voglio strassare dei simil Sergio Rossi bootie cage, morirò nell'intento credo

    RispondiElimina
  13. Aspetta, fammi capire: lo strass non viene "catturato" dalla punta dell'applicatore? Hai controllato la misura della punta? Deve corrispondere a quella del cristallo, ma non è facile leggere le misure intagliate nelle varie punte.

    RispondiElimina
  14. Sì hp preso cristalli da 5mm e con la punta 5 nulla, non si incastrano! Entrano ma non regge >.<'

    RispondiElimina
  15. Le possibilità sono due: o i cristalli da 5 mm sono in realtà da 4,9 o 4,8 - accade spessissimo, a volte si vede proprio a occhio nudo che i cristalli non hanno tutti le stesse dimensioni - oppure ti hanno venduto cristalli leggermente più piccoli di quelli che ti servivano, tipo 4,5 mm, ma la vedo difficile perché sono rari, è più probabile che il taglio da 5 mm che hai acquistato in realtà sia un filino più piccolo.

    RispondiElimina
  16. Trovo solo oggi il tuo post... complimenti, sei stata bravissima!! :-)

    RispondiElimina