giovedì 27 febbraio 2014

Casadei PE 2014: sandali Blade superstar

[Use Google Translate in the right column to translate into your language!]

Una donna con scarso potere d'acquisto non dovrebbe mai entrare in un negozio dove il prezzo di un singolo capo d'abbigliameto supera i 300 euro. Figurarsi 500. Invece, affette dal morbo dell'autolesionismo estremo, Shoegal e io siamo andate a trovare il signor Antonio, direttore della boutique Casadei a Roma. Giravamo per negozi e ci siamo dette: perché no? Dare da vicino un'occhiata alla nuova collezione estiva del nostro stilista preferito era un modo perfetto per concludere un pomeriggio di shopping, soprattutto perché sapevamo che il signor Antonio sarebbe stato presente. Per fortuna, essendo un mercoledì uggioso, c'era pochissima gente in giro e il sempre gentilissimo e disponibilissimo direttore si è dedicato totalmente a noi. 
Giuro che volevamo solo fare un saluto veloce prima di tornare alle nostre abitazioni, ma il karma ha voluto che il negozio in quel momento fosse a nostra completa disposizione e quando il signor Antonio ci ha chiesto se volevamo provare qualcosa... come rifiutare?
Va bene, lo ammetto, in realtà ero entrata anche con l'idea di provare un sandalo Blade in particolare: volevo vederlo dal vivo e soprattutto - ovviamente - vedermelo al piede e saggiarne la comodità. Si tratta di Graphic, uno splendido sandalo t-bar bicolore in cui tomaia in vernice e tacco sono in realtà di un sorprendete nero glossy:




Ho ingrandito il più possibile le immagini nella speranza che si noti almeno un poco l'effetto glossy, ma temo che solo dal vivo sia possibile ammirarlo, così come solo dal vivo ho fatto caso alla "finestrella" che si apre al centro della fascia frontale e che appare "divisa" proprio dal listino verticale del t-bar. Non ho particolarmente apprezzato questo tocco originale, ma è un dettaglio insignificate di fronte alla sensualità di una simile opera d'arte:


38.5

Dal momento che il 38 - la nostra taglia Casadei standard - era finito, il signor Antonio ci ha fatto provare il 38.5 e con sorpresa abbiamo scoperto che ci calzava giusto giusto, anzi, ho quasi avuto difficoltà a indossarlo. Il direttore ci ha spiegato che con le calzature in vernice o vernice glossy è del tutto normale, vestono più strette, per cui ci ha consigliato d'ora in avanti di provare sempre una mezza misura in più rispetto alla solita.
Potete quindi immaginare con quale sopresa abbiamo scoperto che la taglia 38 di sandali e decolltè Blade con la tomaia rivestita di "normale" pelle... era grande! Quando abbiamo infatti provato il magnifico modello Evening con il tacco Bladeone, abbiamo appurato come il 37.5 fosse la misura giusta per noi!



È il più bel sandalo con tacco Bladeone finora realizzato ed è diventata subito la mia nuova ossessione: la tomaia è disponibile in bianco o nero, ma sempre con il piping in pelle dorata e il tacco dorato lucido. So che questo tacco non sempre ha incontrato gli apprezzamenti delle shoes addicted, che lo hanno trovato troppo "largo" o "poco proporzionato" rispetto alla scarpa, ma al di là del fatto che io ne sono invece un'estimatrice, trovo che in questo modello più che mai esprima tutta la sua potenzialità, essendo ben bilanciato dal fatto di essere abbinato a un sandalo aperto e non a una decolltè:


37.5

Pubblico - col suo permesso - anche la foto che ho scattato a Shoegal quando ha provato lei stessa il sandalo, poiché ha una risoluzione migliore di quella soprastante:




Non è meraviglioso? Indossato è ancora più bello che in foto o visto esposto su uno scaffale, la pelle è così morbida che sembra un guanto, il tacco ovviamente più comodo del classico Blade, per cui potete immaginare che non avrei mai più voluto togliermelo dal piede. Sì, ero lì lì per comprarmelo e lo sono ancora: devo solo mettere da parte i soldi che servono per acquistarlo, questione di tempo, ma ce la farò.
Abbiamo provato anche altri due modelli Blade, ovvero una bellissima decolltè verde cactus con tacco argento lucido (disponibile anche in rosa Barbie, giallo cedro o aragosta/corallo rosa scuro):




E un'altra decollté con tacco dorato lucido e una sorprendente lavorazione a laser della tomaia per un iperrealistico effetto "pelle di pitone":




In entrambi i casi anche questa volta il 38 era leggermente grande e abbiamo dovuto ripiegare sul 37.5, che invece era non solo perfetto, ma grazie alla morbida pelle comodissimo per le nostre dita, che temevo sarebbero rimaste invece compresse.
Dunque non comprate le Blade a caso, soprattutto se le trovate in offerta, basandovi orientativamente sulla taglia che portate di solito: le Blade vanno provate di volta in volta a seconda del modello e del materiale usato per la tomaia! ^_-
Quale dei modelli che vi ho mostrato vi è piaciuto di più? La Bladeone bianca è divetata la mia ossessione, ma vorrei anche il sandalo bicolore e la deco arancio effetto pitone... povera me, come farò adesso? ç___ç

12 commenti:

  1. Risposte
    1. Non puoi, te lo proibisco, con chi vado a svaligiare il negozio di Casadei, sennò? Ahahahah!

      Elimina
  2. Sbavo e sogno Blade, povera me :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, è perfettamente normale... u_u

      Elimina
  3. I due sandali sono spettacolari! Il secondo paio, poi, è meraviglioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'uno "neo" è che bisogna allenarsi per camminarci: pochi passi dentro il negozio con uno qualsiasi dei modelli sono bastati per farmi urlare i tendini (?) davanti e dietro e farmi venire i crampi al polpaccio (di cui soffro regolarmente, in verità). ç__ç

      Elimina
    2. Ecco Cris vedi perché non mi convinco mai co ste benedette Blade! ç_ç

      Elimina
  4. Tu mi vuoi male, ammettilo. Adesso che ho visto queste meraviglie me le sognerò anche di notte, già lo so!!!! E quelle deco rosse? Capolavorooooooo!

    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  5. Beh il sandalo bianco e' stupendo. Mi sa che devo fare un giro anche io a vedermelo al piede...

    RispondiElimina
  6. bellissimo il primo paio!!

    http://emiliasalentoeffettomoda.altervista.org/un-bosco-fatato/
    buon week end
    Mari

    RispondiElimina