sabato 8 febbraio 2014

Magazzini low cost e bancarelle a confronto: la rivincita dei saldi

[Use Google Translate in the right column to translate into your language!]  

La crisi ha costretto molte persone, soprattutto imprenditori, a reinventarsi: con la dilagante precarietà lavorativa e i magri "stipendi" cui siamo costretti, la gran parte della gente non acquista più come prima, è attenta, prudente, ci pensa bene prima di spendere anche solo pochi euro, basta vedere i carrelli della spesa al supermercato: una volta con 100.000 lire lo stipavi fino all'orlo, mentre adesso con 50 euro ci tappezzi giusto il fondo, così tanta gente compra spesso solo il necessario. E cose come abbigliamento e accessori non sono necessari come mangiare e pagare le bollette. 
Ciò spiega come mai negli ultimi anni sono sorti come funghi non solo gli outlet, ma anche grandi magazzini low cost, a volte con prezzi talmente bassi da essere più convenienti delle bancarelle. Un esempio è Centro Moda, una catena di megastore presente nel Lazio e a Pisa che vende abbigliamento e intimo per uomo, donna e bambino. Tra i suoi marchi annovera Enrico Coveri, Carrera, Gian Marco Venturi, Liabel, Lepel, Pompea, Diadora, Laura Biagiotti, Renato Balestra, Pierre Cardin, Luciano Soprani, Roberta, Disney.
Shoegal e io abbiamo fatto una capatina nello store di Ciampino, non avevamo molto tempo per girarlo tutto, ma per il bene dell'umanità (e volendo approfittare dei saldi), abbiamo fatto il possibile per capire se era uno store che faceva al caso nostro (e vostro). Ebbene, nel settore donna, vi erano moltissime proposte interessanti, tra abiti, maglie, top, pantaloni e gonne: l'offerta era davvero varia, ma soprattutto economica, il problema era che non riuscivamo a capire se tutto fosse scontato del 50% o solo gli accessori, i cartelli sparsi in giro erano davvero ambigui. Solo una volta alla cassa il dubbio è stato fugato, così mi sono portata a casa due proposte di Rossomela:


Scarpe: Le Silla

Questa bellissima maglia ottanio con cordoncino l'ho pagata, scontata, solo €7,50!

Ho speso in tutto circa 25 euro, l'abito l'ho pagato meno che su una bancarella! °_° A dimostrazione di ciò,  qualche settimana fa ho acquistato, in due bancarelle diverse al mercatino di Ugo Ojetti, due capi d'abbigliamento, un abito e un cappotto, che ho pagato rispettivamente 18 e 20 euro:


Scarpe: ISLO



Nel caso del cappotto, ho dovuto sostituire la cinta con una in pelle scamociata che già possedevo, in quanto la cinta originale, tono su tono, faceva effetto vestaglia, orribile.
Ovvio che, se non fosse per i saldi, comprare alle bancarelle sarebbe più vantaggioso, ma non moltissimo: le bancarelle stanno alzando i prezzi e mi capita sempre più spesso che per un abito "Made in Italy" (cioè fatto dai cinesi in Italia), appeso ore e ore all'aria aperta e quindi esposto allo smog o comunque alla polvere, mi venissero chiesti 25 euro.
Ma anche no.

21 commenti:

  1. Bellissimi acquistini cara!!! mi piace tutto :)

    http://www.teanonsolomoda.com/

    Kiss Tea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo replicare con una nuova giornata di shopping! Il cappottino lo adoro, più lo guardo e più lo desidero!

      Elimina
  2. Ottimi acquisti!!! Io vorrei fare un ultimo gro prima della fine dei saldi ma non ho tempo!!! :((

    bacioni cara!!!

    L'ARMADIO DI VENERE

    L'ARMADIO DI VENERE FACEBOOK PAGE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo, è un peccato, ci sono ancora molti negozi con la merce invernale in super saldo, provaci!

      Elimina
  3. (: Reb, xoxo.

    *Fammi sapere cosa ne pensi del nuovo post sul mio blog:
    http://www.toprebel.com/2014/02/vintage-blazer-yellow-scarf.html

    RispondiElimina
  4. Beh direi ottimi acquisti adoro l'abito, brava!
    Alessia
    THECHILICOOL
    FACEBOOK
    Kiss

    RispondiElimina
  5. L'abito e il cappotto a quadri sono stupendi, complimenti! ;D

    Baci,

    Benedetta

    http://www.daddysneatness.com

    RispondiElimina
  6. love the tartan coat!
    very nice blog by the way :)

    kisses from Russia,
    Juliet
    RUSSIAN DOLL

    RispondiElimina