lunedì 15 dicembre 2014

New Entry: Le Silla silver studs pumps!

[Use Google Translate in the right column to translate into your language!]

Andare in giro per negozi nelle grandi città in questo periodo, in particolare nel weekend, è quasi un suicidio. La gente affolla le vie più commerciali (e di conseguenza i mezzi pubblici, in primis la metropolitana) in cerca di regali da fare, oppure, sapendo che i pre-saldi sono alle porte, per provare capi d'abbigliamento da comprare poi a prezzo ribassato al momento opportuno, sempre di trovare la propria taglia quando inizieranno gli sconti.
Ieri pomeriggio, Laim e io, orfane di Shoegal che in questo momento è oltreoceano (beata lei), ci siamo avventurate - è proprio il caso di dirlo - nella giungla caotica di piazza di Spagna, via del Corso, via del Babuino e viuzze intermedie per vedere se certi modelli di scarpe erano ancora in vendita, che numeri erano disponibili, che colori, ecc. Già che eravamo a spasso, abbiamo pensato di passare in un paio di outlet: il Keep (di cui parlerò) e Discount dell'Alta Moda (di cui ho già parlato). Mentre ci dirigevamo verso quest'ultimo, ci siamo imbattute in ben tre nuovi oultet sparsi tra piazza di Spagna, via Margutta e via del Babuino. Beh, nuovi per noi, quantomeno. 
Naturalmente, per il bene dell'umanità, li abbiamo visitati tutti e tre, ma oggi vi illustrerò solo l'ultimo, perché a nostro avviso è quello migliore per quanto riguarda i prezzi, infatti abbiamo fatto ambedue il colpaccio:







Dickinson-off è un temporary outlet su due piani vicino Piazza del Popolo (Roma) che vende abbigliamento, scarpe e borse di marca: Casadei, Le Silla, Caovilla, Gianmarco Lorenzi, Valentino, Cavalli, Sergio e Gianvito Rossi, Vivienne Westwood, Mario Bologna e tanti altri grandi stilisti scontati del 70%, quindi dai prezzi davvero convenienti (e oggi non è scontato quando si parla di outlet). 
Le scarpe, quasi tutte al secondo piano, sono divise per taglia e occupano intere stanze:












Non so quanto ancora rimarrà aperto, forse fino alla fine dei saldi, forse di più, quel che è certo è che a un certo punto chiuderà per trasferirisi altrove, per cui gli staremo col fiato sul collo.
Ma cosa abbiamo portato via per soli 162 euro a testa? Laim un bellissimo paio di decollté Casadei, io un bellissimo paio di decollté Le Silla in matelassé argento di cui avevo già parlato a proposito della collezione autunno-inverno 2012-2013:









La cosa incredibile è che si tratta di un 37. Ora, io riesco anche a portare una decollté 37.5, ma 37 proprio no. Su un bancarella al mercatino di Ugo Ojetti mi era capitato un paio di vecchie decollté Le Silla taglia 37 e a parte lo sforzo per farmele entrare, non sono riuscita a starci in piedi per più di 5 secondi. Con queste invece ci ho perfino camminato per il negozio: la pianta infatti è più larga che lunga, per cui confido di riuscire ad allargale un po' alla volta per starci un po' più comoda.
Bene, è tutto. Tornerò presto a far visita a questo outlet e nel prossimo post ne segnalerò altri, tutti nella stessa zona tra piazza di Spagna e piazza del Popolo, stay tuned!

10 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie! Amo questo modello perché le borchie sono discrete, a differenza di molti modelli Louboutin in cui le borchie sono troppo grandi e lunghe, a volte anche lunghissime (come "Asteroid"), rendendo la scarpa decisamente antiestetica.

      Elimina
  2. Che bell'affare. Hai trovato un modello molto elegante ad un prezzo veramente vantaggioso. Un bell'affare, appunto. Trovo molto armonica questa deco e bastano poche immagini per testimoniarne l'alta qualità. Molto carina la trama matelassé. Scollatura e tacco ok. L'unico neo, per quanto mi riguarda, è il platform. Ne avrei dimezzato lo spessore, però bisogna riconoscere che, essendo incorporato, non pregiudica il design di questa bella scarpa. Le borchie sono discrete, si notano appena, quindi ci possono anche stare. Ottima la tua segnalazione sul comfort. Ho lo spesso problema tuo: i miei piedi sono un 37 (scarso) di lunghezza, mentre la larghezza dell'avampiede è un 38 (abbondantino). Non sempre riesco a far convivere senza problemi eleganza e comodità. Se Casadei ci viene incontro, guadagna qualche punto.
    Baci!
    Scoiattolina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Innanzitutto, grazie mille! Anch'io avrei preferito un plateau un po' più basso, le deco col cap toe metallico/borchiato senza platform sono quelle che preferisco, ma questo spessore non mi disturba più di tanto considerato nell'insieme.
      Magari Casadei ti ascoltasse! Purtroppo fa 38 che cappano dal tallone e 37.5 che uccidono le dita (ma neanche il 38 scherza). Le cose allora sono due: o allarga un po' la pianta delle sue deco o facesse il 37 e 3/4.

      Elimina
  3. I'm back!! Le scarpe sono meravigliose, stavo pensando una cosa: visto che quella cattivona di Laim non blogga perché non ospiti anche i suoi acquisti? Io voglio vedere le deco casadei che ha preso e non aspetterò fino alla prossima cena :-P
    Finito il delirio natalizio andiamo in missione, stanne certa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ricordo male, ma mi sembra di averglielo proposto, comunque tempo fa ho postato alcuni suoi colpi di fortuna sul blog, glielo ripropongo così magari finalmente potremo ammirare la sua collezione in tutta la sua gloria! XD

      Elimina
  4. Che belle!!!
    http://laviecestchic.blogspot.it
    facebook.com/laviecestchic

    RispondiElimina
  5. questo paradiso a prezzi scontatissimi delle scarpe??? fantastico!!!

    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che le cose belle durino sempre poco!

      Elimina